Citas

“Al di sopra delle menzogne e calunnie, al di sopra della repressione e della forza, della propaganda e dei crimini dell’imperialismo, gli operai e contadini cubani seppellirono per sempre, come vero e proprio cadavere che non potrà mai resuscitare, la società capitalistica.” 
Riferimento al testo originale: Discorso pronunciato allo stadio “Lenin” di Mosca, Unione Sovietica, 23 Maggio 1963
"Non possiamo dire che il dolore si condivide. Il dolore si moltiplica. Milioni di cubani piangono oggi assieme ai parenti delle vittime dell’esecrabile crimine.  E quando un popolo energico e virile piange, l’ingiustizia trema!"
Riferimento al testo originale: Discorso pronunciato alla cerimonia d’addio delle vittime dell’aereo di cubana distrutto in pieno volo, il 6 ottobre, alla Piazza della Rivoluzione
"Il rumore delle armi, del linguaggio minacciante, della prepotenza nell’arena internazionale, deve cessare. Basta già dell’illusione che i problemi del mondo si risolveranno con armi nucleari. Le bombe potranno uccidere gli affamati, i malati, gli ignoranti, ma non potranno uccidere la fame, le malattie, l’ignoranza."
Riferimento al testo originale: Discorso al XXXIV periodo di sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

“Sono convinto che l’attuale ordine economico imposto dai paesi ricchi è non solo crudele, ingiusto, inumano, contrario al corso inevitabile della storia, ma anche portatore di una concezione razzista del mondo, come quelle che all’epoca, ispirarono in Europa il nazismo degli olocausti e dei campi di concentramento che oggi nel Terzo Mondo chiamano centri di rifugiati, e che sono infatti concentrati per la povertà, la fame e la violenza; le stesse concezioni razziste che in Africa ispirarono il mostruoso sistema dell’apartheid.”

Riferimento al testo originale: Discorso pronunciato dal Comandante Fidel Castro Ruz, Primo Segretario del Partito Comunista di Cuba e Presidente dei Consigli di Stato e di Ministri in occasione della chiusura del Vertice Sud, Palazzo dei Convegni, L’Avana, 14 aprile 2000
"Cuba rappresenta già un’ispirazione ed una speranza per molti.  La vocazione umanista e di giustizia della Rivoluzione è punto di riferimento per coloro che credono nella possibilità di un mondo migliore di quello della barbarie, della violenza, dell’egoismo e dello spreco a cui ci hanno sottoposto i potenti".
Riferimento al testo originale: Discorso pronunciato nella cerimonia nazionale di consegna del diploma di istruttori d’arte, nella Ciudad Deportiva, il 28 ottobre 2005

“L’impero ha creato le condizioni propizie per la violenza ed i conflitti interni”.
 

Riferimento al testo originale: Reflexión: “Un pueblo bajo el fuego”.29 de noviembre de 2007
“Ciò che non potranno mai immaginare coloro che commettono grandi crimini contro i popoli nell’ubriacatura della loro impunità e nel carattere effimero del loro potere, è che la verità, prima o poi, trionfa sempre...”
Riferimento al testo originale: Discorso pronunciato all’inaugurazione del Monumento alle vittime delle Barbados. 1° agosto de 1998.