Discorsi

26/09/1960

Anche se dicono che solitamente parliamo molto, non preoccupatevi. Faremo il meglio per essere brevi ed esporre ciò che riteniamo doveroso di presentare in questa sede. Parleremo lentamente, per collaborare con gli interpreti.

28/09/1960

Volevamo dirvi che noi non eravamo molto d’accordo che si convocasse il popolo al nostro rientro. Ne siamo preoccupati perché continuamente dobbiamo viaggiare all’estero, sia il Presidente, sia il Ministro di Stato, sia il Ministro degli Affari Esteri, sia il Primo Ministro oppure altri... E dobbiamo partecipare a incontri di questo tipo, e non è giusto che ogni volta che partiamo e rientriamo, semplicemente in...

03/10/1965

Tutto il paese ha ricevuto con gioia ed entusiasmo la notizia della costituzione del nostro Comitato Centrale. I nomi dei compagni che fanno parte del Comitato, così come la loro storia sono assai conosciuti. Se non tutti sono conosciuti da tutti, tutti sono conosciuti da una parte importante della popolazione. Abbiamo cercato di scegliere coloro che secondo la nostra opinione rappresentano meglio la storia della nostra Rivoluzione,...

18/10/1967

Abbiamo conosciuto il Che in un giorno del mese di luglio o agosto del 1955. Ed è bastata solo una notte - come lui stesso racconta nelle sue narrazioni – perché diventasse un futuro spedizioniere del "Granma". Ma in quel momento quella spedizione non aveva navi, né armi, né truppe. Ed è stato così, che con il Che insieme a Raúl, nacque il gruppo dei primi due nella lista del...

12/10/1979

Siamo in 95 i paesi di tutti i continenti, che rappresentiamo la stragrande maggioranza dell’umanità. Siamo uniti dalla determinazione di difendere la collaborazione tra i nostri paesi, il libero sviluppo nazionale e sociale, la sovranità, la sicurezza, l’uguaglianza e l’autodeterminazione. Siamo uniti nell’impegno di cambiare l’attuale sistema di relazioni internazionali, basato sull’...

28/10/1989

Cobra todo su significado la historia de Camilo, no solo por lo que hizo, no solo por sus heroicas proezas combativas, sino también por sus ideas, por sus conceptos, por sus propósitos profundamente revolucionarios. También por eso decía que un día como hoy Camilo sería feliz, y si hay pelea por delante, más feliz todavía; si hay dificultades, más feliz; si hay reto, más...

12/06/1992

È necessario segnalare che le società consumistiche sono le fondamentali responsabili dell'atroce distruzione dell'ecosistema. Sono nate dalle antiche metropoli coloniali e dalle politiche imperiali che, a loro volta, hanno generato il ritardo e la povertà che oggi colpiscono l'immensa maggioranza dell'umanità.