Cronologia +

12/06/1955

  • Partecipa con Haydee Santamaría, Melba Hernández, Luis Bonito Milián, Ñico López, Pedro Miret, José Suárez Blanco, Pedro Celestino Aguilera, Armando Hart e Faustino Pérez nella costituzione della Direzione Nazionale del Movimento Rivoluzionario 26 luglio, nella casa sita in Factoría no. 62, entre Apodaca y Corrales, La Habana Vieja. Lì, vista la situazione del paese, si decide che Fidel parta per il Messico con una parte della direzione del movimento, con l’obbiettivo di organizzare un contingente con il quale inizierà la lotta armata contro la dittatura.

12/06/1959

  • Saluta nell'Aeroporto Internazionale “José Martí” il Comandante Ernesto Ché Guevara, in partenza per Spagna, Egitto, Iraq, Sudan, Indonesia, Ghana, Pakistan, India, Giappone e Marocco, per l’apertura di nuovi mercati per i prodotti cubani.
  • Partecipa all’insediamento dei nuovi ministri nel Palazzo Presidenziale. Dichiara: “Il Governo è fermo come una roccia e rispettato da grandi e piccoli”.
  • Pronuncia discorsi all'Assemblea dei Sindacati Gastronomici celebrata nel teatro del Palazzo dei Lavoratori.

Articoli consigliati +

13/06/2007

L’unico posto dove realmente Bush ha ricevuto affetto è stato in Albania ed in maniera tale che gli è sembrata fredda l’accoglienza in Bulgaria, dove l’attendevano migliaia di persone con bandierine nordamericane...

21/05/2007

Le agenzia di stampa riportano la notizia: è della classe Astute,  il primo sottomarino del suo tipo costruito in Gran Bretagna dopo oltre due decenni.

Notizie +

09/06/2021

In una giornata nella quale gli argomenti indiscutibili a favore dell’Isola sono stati più consistenti delle calunnie e le diffamazioni di un gruppetto di euro deputati che rispondono a  Washington, la Unione Europea (UE) ha dife

01/06/2021

Il rappresentante democratico degli Stati Uniti, Bobby L.

Discorsi consigliati +

08/06/2002

Il signor W. Bush, quando proclamò lo scorso 20 settembre del 2001 che colui che non appoggiasse il suo progetto di guerra contro il terrorismo sarebbe considerato terrorista e sarebbe sottoposto ai suoi attacchi, ignorò apertamente...

01/06/2002

Il 20 maggio, giorno del vergognoso spettacolo dell’auditorio di Miami, risultava ironico ascoltare il signore W. Bush mentre parlava con energia d’indipendenza e di libertà –non per il Porto Rico, bensì per Cuba...